Bruichladdich
Nazione:
Scotch whisky
Regione:
Islay
Anno Fondazione:
1881
Stato:
attiva
Indirizzo:
Bruichladdich, Islay, Argyll PA49 7UN
Visit Centre:
Si
telefono:
+44 (0)1496 850 190
proprietario:
Bruichladdich Distillery Co Islay

Bruichladdich ha avuto una vita tormentata e varie chiusure fino al 2000. Dopo anni di sofferenza e di trascuratezza, vaso di coccio in mezzo ai vasi di ferro di Islay, Bruichladdich deve la sua rinascita a un gruppo di investitori sotto l’insegna di Murray McDavid e con la faccia e le competenze di Jim McEwan, che dopo una vita a Bowmore si mette in gioco e rilancia la distilleria dal 2000. Il marketing e l’approccio è aggressivi, anzi, progressivo come recita il motto della distilleria Progressive · Hebridean · Distillers. I dodici anni di gestione della Murray McDavid hanno portato la distilleria a produrre profitti e ad essere venduta a una cifra altissima alla Remi Contreu. Jim McEwan si è meritato la pensione nel corso del 2016, dopo aver reinventato il single malt, anche con delle provocazioni, e aver messo sul mercato innumerevoli imbottigliamenti e riesumato nomi di distillerie andate perdute come Port Charlotte o altri whisky con torbature monstre come Octomore. Bruichladdich rappresenta comunque ancora l’anima di Islay, fornendo lavoro a tante persone del posto con l’utilizzo dell’orzo locale. La festa della distilleria durante il Feis Ile è la più colorata e quella che si assomiglia maggiormente a una festa di paese.

tipologia produttiva:
Malt whisky
capacità (alcol puro):
1.500.000 litri/anno
water source:
An Toran
mash tun:
Aperto
numero di washbacks:
6
tipo di washbacks:
Legno
alambicchi totali:
4
wash stills:
2
spirit stills:
2
riscaldamento:
Vapore
Storia
1881

La distilleria viene costruita dai fratelli Robert, William e John Gourlay Harvey

1937

Joseph Hobbs diventa il nuovo proprietario

1952

La distilleria viene ceduta ai whisky broker Ross & Coulter

1954

DCL diviene il nuovo proprietario di Bruichladdich

1960

AB Grant è il nuovo proprietario

1961

Viene sospeso il maltaggio a pavimento

1968

Invergordon acquista la distilleria

1975

La capacità della distilleria viene raddoppiata, gli alambicchi passano da 2 a 4

1993

Bruichladdich entra nel gruppo Whyte & Mackay

1995

La distilleria chiude

1998

La distilleria riapre, ma solo per qualche mese

2000

La distilleria è acquistata da un corsorzio di 25 persone – la Bruichladdich Distillery Co. Ltd. – capeggiato da Murray McDavid

2001

A Maggio la distilleria riprende a produrre

2006

Viene rilasciato il primo imbottigliamento di Port Charlotte (torbato)

2008

Viene rilasciato il primo imbottigliamento di Octomore (molto torbato)

2012

La distilleria viene acquistata da Remy Contreau

2015

Jim McEwan lascia la distilleria.

Mappa