Dalwhinnie
Nazione:
Scotch whisky
Regione:
Highland
Anno Fondazione:
1897
Stato:
attiva
Indirizzo:
Dalwhinnie, Inverness-shire PH19 1AB
Visit Centre:
Si
telefono:
+44 (0) 1540 672219
proprietario:
Diageo

Dalwhinnie ha raggiunto una certa notorietà essendo parte dei Classic Malts dalla loro istituzione da parte di United Distillers. Dalwhinnie è una delle 18 distillerie superstiti che usano ancora i worm tubes per la condensazione dei vapori di distillazione. Il malto finisce principalmente nei blended e in particolare è uno dei malti impronta di Buchanan’s che con i suoi oltre venti miliondi di bottiglie è leader di mercato in molti paesi del Sudamerica, Messico in testa. Nel core range, oltre al 15 anni, il Distiller’s Edition e il recente Winter’s Gold.

tipologia produttiva:
Malt whisky
capacità (alcol puro):
2.200.000 litri/anno
water source:
Alt Ant Sluic Burn
mash tun:
Lauter
numero di washbacks:
6
tipo di washbacks:
Legno
alambicchi totali:
2
wash stills:
1
spirit stills:
1
riscaldamento:
Vapore
Storia
1897

John Grant, George Sellar e Alexander Mackenzie fondano la distilleria Strathspey

1898

La distilleria inizia a produrre ma la compagnia va subito in bancarotta ed i soci sono costretti a vendere a AP Blyth & Sons che ne cambia il nome in Dalwhinnie

1905

La distilleria viene acquistata all’asta da Cook & Bernheimer, in quegli anni la più grande azienda americana di distillazione, per il costo di £ 1,250

1919

Macdonald Greenlees & Williams Ltd acquista la distilleria

1926

DCL acquista la Macdonald Greenlees e la distilleria viene data in gestione a James Buchanan & Co.

1934

La distilleria viene danneggiata da un incendio ed è costretta alla chisura

1938

La distilleria riapre per chiudere l’anno successivo per la scarsità di orzo dovuta alla seconda guerra mondiale

1947

La distilleria riapre

1968

Viene dismesso il maltaggio

1986

La distillerie rimane chiusa qualche mese per lavori di ristrutturazione

1988

Il Dalwhinnie 15 anni viene selezionato come rappresentante delle Highland per la serie “Classic Malts”

1992

La distilleria rimane chiusa per 3 anni per una importante ristrutturazione e revisione degli impianti, per un totale di 3,2 milioni di Sterline – viene anche aperto il visitor centre

Mappa