Glenburgie
Nazione:
Scotch whisky
Regione:
Speyside
Anno Fondazione:
1810
Stato:
attiva
Indirizzo:
Glenburgie, Forres, Morayshire IV36 2QY
Visit Centre:
No
telefono:
+44 1343 554120
proprietario:
Chivas Brothers Ltd (Pernod Ricard)

La distilleria Glenburgie ha ufficialmente iniziato a distillare nel 1829 con il nome Kilnflat, anche se è dato per certo che la distilleria fosse già operativa nel 1810 per merito di William Paul.

Dopo essere stata chiusa nel 1870, è stata riattivata nel 1878 da Charles Kay, ha poi subito vari passaggi di proprietà per essere infine ampliata nel 1890. Ha poi subito un lento declino sino al 1925 quando è stata messa in liquidazione ed è rimasta silent dal 1927 al 1935.

Fu acquistata nel 1930 da Hiram Waker e Gooderham & Worts Ltd. Glenburgie è una di quelle distillerie che ancora oggi è praticamente sconosciuta ai più, essendo essenzialmente fonte di malto per i blended di casa Ballantine’s Old Smuggler. In modo simile a Miltonduff, nel 1958 ha visto anche l’installazione di due alambicchi Lomond Stills, utilizzati per la produzione di un malto col nome Glencraig. Questa coppia di alambicchi è stata rimossa nel 1981 per far spazio ad un altro paio di alambicchi normali, quindi Glencraig è stato prodotto per poco più di un paio di decenni.

Hiram Waker divenne Hiram Walker-Gooderham & Worts Ltd e fu acquistata nel 1987 da Allied-Lyons (poi incorporata in Pedro Domecq nel 1994 per dare vita ad Allied Domecq plc, a sua volta acquistata da Pernod Ricard nel 2005).

La posizione della distilleria ha sempre creato problemi di approvvigionamento di acqua, a tal punto che ancora oggi l’acqua di raffreddamento viene conservata in un grande bacino e fatta raffreddare per poter essere continuamente utilizzata.

Nel 2000 la produzione viene completamente arrestata. Nel 2003 la vecchia distilleria viene completamente demolita per far posto alla nuova Glenburgie. L’investimento di 4 milioni di Sterline ha portato attrezzatura e impianti completamente nuovi, che hanno iniziato a distillare nel 2004 e che sono stati ulteriormente potenziati nel 2006 grazie alla aggiunta di una nuova coppia di alambicchi. Si è così arrivati alla capacità odierna di 4.2 milioni di litri di alcol puro.

Della vecchia distilleria è stata conservato l’edificio della dogana (customs house), oggi trasformato in un accogliente punto di ricevimento per gli appassionati di Ballantine’s.

tipologia produttiva:
Malt whisky
capacità (alcol puro):
4.200.000 litri/anno
water source:
Sorgente locale
mash tun:
Lauter di acciaio
numero di washbacks:
12
tipo di washbacks:
Acciaio
alambicchi totali:
6
wash stills:
3
spirit stills:
3
riscaldamento:
Vapore
Storia
1810

William Paul inizia a distilleria a Glenburgie

1829

La distilleria Kilnflat diventa ufficiale

1878

Charles Kay riattiva la distilleria

1880

Fraser & Grant acquistano la distilleria

1882

Alexander Fraser & Co diventa il nuovo proprietario

1925

Alexander Fraser & Co viene messa in liquidazione e la distilleria chiude nel 1927

1930

La distilleria viene acquistata da Hiram Waker – Gooderham & Worts e affidata in gestione alla J&G Stodart

1936

Stodard viene scorportata ed affidata – con la distilleria Glenburgie – a Hiram Walker

1958

Vengono installati due alambicchi Lomond Stills allo scopo di produrre un nuovo malto, il Glencraig

1981

I due Lomond stills vengono rimossi e sostituiti da due alambicchi tradizionali

1987

Allied Lyons acquista Hiram Walker

2004

La vecchia distilleria viene demolita e viene sostituita da un pianto più moderno con due ulteriori alambicchi

2005

Glenburgie entra a far parte del gruppo Chivas Brother (Pernod Ricard)

Mappa
Imbottigliamenti
WhiskyClub Italia

Età: 19 anni
Anno distillazione: 1995
Anno imbottigliamento: 2015
Gradazione alcolica: 50%