Glenmorangie
Nazione:
Scotch whisky
Regione:
Highland
Anno Fondazione:
1843
Stato:
attiva
Indirizzo:
Tain, Ross-shire IV19 1BR
Visit Centre:
Si
telefono:
+44 (0) 1862 892 477
proprietario:
Glenmorangie Co (Moet Henessy)

Potremmo sicuramente dire che Glenmorangie ha la still room più famosa e più fotografata di Scozia, con i sui alambicchi alti e dal collo lunghissimo che producono un malto leggero. Le vendite di single malt vanno a gonfie vele econ un aumento in meno di dieci anni di oltre l’80%.

Possiamo forse dire che Glenmorangie è stata la prima università dalle botti per lo Scotch. La distilleria, grazie a Bill Lumsden, è stata la prima a studiare in modo maniacale i legni e a produrre una serie di “finishing”, che sono ancora parte del core range, assieme al 10 Original, al 18 e al 25. La distilleria sta sperimentando anche lieviti diversi e la sperimentazione sui malti ha prodotto un whisky dal profilo particolare, il Signet.

tipologia produttiva:
Malt whisky
capacità (alcol puro):
6.000.000 litri/anno
water source:
Sorgente Tarlogie
mash tun:
Full Lauter
numero di washbacks:
16
tipo di washbacks:
Acciaio
alambicchi totali:
12
wash stills:
6
spirit stills:
6
riscaldamento:
Vapore
Storia
1843

William Matheson converte il birrificio Morangie in una distilleria

1887

La distilleria viene acquistata dalla Glenmorangie Distillery Co.

1918

La distilleria viene ceduta alla partnership tra MacDonald & Muir Ltd. e Durham & Co.

1976

Vengono installati due nuovi alambicchi

1990

Vengono aggiunti altri 4 alambicchi e la vecchia stillhouse viene convertita in visitor centre

1996

Glenmorangie rilascia i suoi primi finishing

1997

Glenmorangie acquista la distilleria Ardbeg

1997

Viene inaugurato anche il museo

2004

Glenmorangie acquista la Scotch Malt Whisky Society (SMWS); i Macdonald vendono il gruppo alla Moët Hennessy Louis Vuitton (LVMH)

2009

Vengono aggiunti 4 nuovi alambicchi

Mappa
Imbottigliamenti
The Original


Lasanta