Cragganmore
Nazione:
Scotch whisky
Regione:
Speyside
Anno Fondazione:
1869
Stato:
attiva
Indirizzo:
Ballindalloch, Moray AB37 9A8
Visit Centre:
Si
telefono:
+44 (0) 1479 874715
proprietario:
Diageo

Il suo carattere robusto con note sulfuree, dato probabilmente dalla forma del collo di cigno, che scende in modo repentino, ha sempre dato struttura a molti blended, tra cui l’Old Parr.

Cragganmore ha rinforzato e rilanciato la sua popolarità essendo stata inclusa nella prima serie dei sei Classic Malts promossa da United Distillers nel 1988. Il 12 anni fa parte del core range e altri imbottigliamenti, tra cui il Distiller Edition, sono presenti costantemente sul mercato. La produzione si attesta oltre i due milioni e attualmente vengono fatti 16 mash a settimana.

tipologia produttiva:
Malt whisky
capacità (alcol puro):
2.200.000 litri/anno
water source:
Sorgente Cragganmore Hill
mash tun:
Lauter
numero di washbacks:
6
tipo di washbacks:
Legno
alambicchi totali:
4
wash stills:
2
spirit stills:
2
riscaldamento:
Vapore
Storia
1869

John Smith, già proprietario di Glenfarclas, costruisce la distilleria a Ballindaloch

1886

John muore e subentra il fratello George

1901

La distilleria è ammodernata da Gordon, il figlio di John, grazie all’aiuto del famoso architetto Charles Doig

1912

Gordon muore e la moglie Mary Jane prosegue

1917

La distilleria chiude

1918

La distilleria riapre e Mary Jane installa l’elettricità

1923

La distilleria è ceduta alla Cragganmore Distillery Co. di proprietà di White Horse Distillers e del Sir George Macpherson-Grant della Ballindaloch Estate

1927

DCL acquista White Horse e diviene quindi proprietaria del 50% della distilleria

1964

Il numero di alambicchi passa da 2 a 4

1965

Macpherson-Grant vende le sue quote alla DCL che diviene quindi unico proprietario

1988

United Distillers seleziona il Cragganmore 12 come uno dei componenti dei Classic Malts

2002

Viene inaugurato il piccolo visitor centre

Mappa