Glenkinchie
Nazione:
Scotch whisky
Regione:
Lowland
Anno Fondazione:
1837
Stato:
attiva
Indirizzo:
Pancaitland, Tranent, East Lothian EH34 5ET
Visit Centre:
Si
telefono:
+44 (0) 1875 342 012
proprietario:
Diageo

Glenkinchie viene ricordata spesso dagli appassionati di whisky come la distilleria che fece chiudere Rosebank. Quando la United Distiller dovette decidere quale distilleria chiudere nelle Lowlands la scelta ricadette su Rosebank, molto probabilmente la qualità del prodotto non fu decisiva e lo fu molto di più il valore immobiliare dell’area. La distilleria è parte di moltissimi blended, pur non essendo l’impronta principale di nessuno in particolare. Glenkinchie conserva i work tubes per la condensazione e ha una capacità di stoccaggio di botti di oltre 10,000 botti.

La vicinanza con Edimburgo facilita molto le visite e ne fanno una attrazione. L’inserimento nella prima serie dei sei Classic Malts ha certamente contribuito ad aumentarne la fama e il 12 anni è ancora parte del core range.

tipologia produttiva:
Malt whisky
capacità (alcol puro):
2.500.000 litri/anno
water source:
Sorgente Lammermuir Hills
mash tun:
Lauter
numero di washbacks:
6
tipo di washbacks:
Legno
alambicchi totali:
2
wash stills:
1
spirit stills:
1
riscaldamento:
Vapore
Storia
1825

John & George Rate costruiscono la distilleria Milton

1837

I due fratelli Rate costruiscono nei dintorni della Milton la più grande distilleria Glenkinchie

1853

La distilleria finisce in bancarotta, viene chiusa e convertita in una segheria

1881

Un gruppo di investitori fonda la Glen Kinchie Distillery Co., acquista la distilleria e la riapre

1890

La distilleria viene ristrutturata

1914

Cinque distillerie delle Lowland, inclusa la Glenkinchie, si fondono per dare vita alla Scottish Malt Distillers (SMD)

1925

SMD si fonde con la DCL (ora Diageo)

1968

Il pavimento di maltaggio viene dismesso e convertito successivamente in un museo

1998

Glenkinchie entra a far parte dei 6 Classic Malts come espressione delle Lowland

Mappa